Consigli per la lettura

François Furet

CRITICA DELLA RIVOLUZIONE FRANCESE

Furet rigetta l’interpretazione di moda della Rivoluzione come frutto di lotte di classe, di scontro aristocrazia-borghesia (vincente) e poi borghesia-proletariato (perdente).

Nella Rivoluzione vede invece una lotta unitaria per l’affermazione degli ideali liberali e democratici, che non furono soffocati sotto la dominazione di Napoleone Bonaparte, ma tornarono a spingere la Francia nelle successive rivoluzioni del 1830, del 1848 e del 1871.

La Rivoluzione portò soprattutto alla riscoperta della politica, come ha affermato anche Michel Vovelle, e per la sua carica profetica sintetizzò tutti gli avvenimenti dei due secoli successivi: la lotta per la democrazia, i problemi del liberalismo, l’avvento delle dittature demagogiche. L’interesse di Furet ebbe ad oggetto anche il marxismo, il comunismo e la loro influenza sulla storia del XX secolo.

Consigli per la lettura

Albert Mathiez, Georges Lefebvre

LA RIVOLUZIONE FRANCESE

(2 voll.)

Opera complessa del maestro Albert Mathiez e del discepolo Georges Lefebvre. il primo pubblico’ i primi tre vastissimi capitoli dell’opera fino al Terrore, interrompendo la stesura nel 1832 quando morì; il secondo proseguì il lavoro con i capitoli sui Termidoriani e il Direttorio, pubblicando il lavoro conclusivo a quattro mani nel 1951. Opus magnum definitivo di una storiografia che – come quella su tutti i grandi eventi – non conosce arresti. Gli undici anni che hanno cambiato la Francia, l’Europa e il mondo sono partiti da quel decennio che va dalla convocazione degli Stati Generali nel 1788 al colpo di stato di Napoleone Bonaparte del 1799. Questa grandiosa analisi degli eventi politici, sociali ed economici che costituirono la base della Rivoluzione Francese e’ sempre di piu’ delineata e approfondita nel testo, seguendo l’impostazione della storiografia “socialista” di Jean Jaures che vedeva in Robespierre la figura centrale ed emblematica di quel rivolgimento. Altri testi, piu’ recenti e di taglio storico diverso apparsi anche nella storiografia recente, nulla tolgono a questo lavoro fondamentale.

Nuovo blog

Cari amici,

dopo la disavventura di cui vi ho informato sul mio profilo Mega, ho aperto questo nuovo blog. Non che la mia attività sia così piena da richiederlo a tutti i costi come in altri tempi, ma quello che spero sia un punto di riferimento in continuità col vecchio ci voleva. Lieto di ritrovarvi!

ZOVVO